Giro D’Italia Castelmonte

2 Comments

Già io cero! mi ero preparato come sempre a livello ciclo-turistico e in enogastronomia . Con Koomot preparato percorso da fare oggi ma tra sterrati di campagna con erba alta… Parto in solitaria ma già rotonda viale Palmanova prima sosta caffè con ex colleghi e giù risate e aneddoti . Il mio intento e fare tutto un fiato fino al arrivo con soste solo liquide energetiche. Fa caldo ci do dentro a Cialla comincia la salita il sudore comincia a scendere e man mano che salgo la fatica aumenta e si sente nelle pedalate sempre più dure . Durante la salita alcuni che la fanno a piedi (avranno peccati da spurgare )mi prendono per i fondelli avendo aiutino Enel … alcuni invece mi fanno i complimenti. Io me ne sbatto di ciò che pensano e ci do dentro alle pedalate .

Avevo letto il programma dal messaggero che fino le ore 15 potevi salire ma non hanno detto che poi non potevi riscendere … azz… arrivo nel piazzale felice ma non mi fanno scendere ! Avevo visto un bel posto al ombra salendo ma niente da fare . Ma li nel piazzale trovo un amico del MC . Olimpia Terenzano non mi resta che rimanere li . La posizione è strategica praticamente dove hanno sbagliato l’arrivo i ciclisti però è sotto il sole cocente ! Mi sistemo con sedia e borsa frigo e comincio il pranzo pasta fredda con sugo alla strafulmini ideato dallo chef personale cioè io medesimo . Ovviamente caffè e biscottini per finire in bellezza . Tra una birra e chiacchiere qualche foto e selfie faccio passare le ore . Finita la gara discesone do bago a ciclisti muscolari con il mio peso vado giù a valanga fatto dietro il vuoto ….. in serata attacco violento di crampi nonostante bustine di magnesio e potassio azz … sono proprio un ciclista per caso ….

Qui le tante foto https://photos.google.com/share/AF1QipOX-x9QxQzMZMJIm9rl_j2Hiwf16kXjCQeFs-om1RASDHM-yEudSustIL1KnIMoDA?key=S1FFcjhJRVVabjdadWgtVV9KbE56TU51Q3AzZGp3

Qui la salita itinerario https://www.komoot.it/tour/785366182 poi discesa fino stazione di Cividale treno fino a Udine la giornata aveva già dato tutto .

ecco alcuni video ultimi 500 m.

Link video

Link video

Link video

Partiamo dalla mattina caffè con ex colleghi

come detto i sentieri campagnoli sono con erba alta e non riesci a vedere eventuali sassi

qui siamo a san Mauro

ponte ciclabile sul fiume Natisone a Premariacco

Premariacco

Inizio salita per Cialla

finita la salita di Cialla sono a mezzo monte anzi a tre km dal arrivo mi sento Carapaz ma poi la gente nei bordi strada mi prende per il lato b con sfotto classici ma qui si pedala !!!!!non si pettina rane 3km dal arrivo

ultimo sforzo per il foto finisch

per la 626 pr cz.. cc… non posso aprire la bottiglia … però fosse a disposizione un prosecchino bello fresco lo farei ….

come detto arrivo al arrivo punto ma non mi lasciano scendere ! rassegnato non mi resta che pranzare cotto e divorato

campionessa di bocce

volevo fare un comunicato stampa ma mi avvalgo della facoltà di non rispondere

Mirella giudice di gare ciclistiche

postazione strategica infatti da riprese TV Rai si vede il mio gilet

personaggi

BEPPE CONTI Esperto di storia del ciclismo, da anni si impegna a riproporre le imprese gloriose dei maestri di questo sport, grazie a documenti video e a testimonianze dei protagonisti. Autore di numerosi libri sull’argomento (con una predilezione per la storica rivalità Moser-Saronni), è spesso opinionista nelle trasmissioni televisive al Giro d’Italia e al Tour de France.

IL mito! Francesco Moser è un ex ciclista su strada e pistard italiano. Professionista dal 1973 al 1988, è stato soprannominato Lo Sceriffo per la capacità di gestire il gruppo durante la corsa; in carriera .

ha vinto un Giro d’Italia e diverse classiche, tra cui tre Parigi-Roubaix, due Giri di Lombardia, una Freccia Vallone, una Gand-Wevelgem e una Milano-Sanremo, oltre ad un campionato del mondo su strada ed uno su pista nell’inseguimento individuale.

Con 273 vittorie su strada da professionista risulta a tutt’oggi il ciclista italiano con il maggior numero di successi, precedendo Giuseppe Saronni (193) e Mario Cipollini (189); è inoltre terzo assoluto a livello mondiale alle spalle di Eddy Merckx (426) e Rik Van Looy (379) e davanti a Rik Van Steenbergen (270) e Roger De Vlaeminck (255).

una mia collega reporter 😀

Arriva lui, bello bello
Ci pensa lui, stai tranquillo
Da dove viene lui, bello bello
Fa tutto lui, manco a dirlo

GIA’ MA CI SONO ANCHE IO !!

Indulgenza plenaria fatta chiesto grazia e graziella per fratello . Mi hanno risposto da piccolo aveva già fatto un idromassaggio di acqua santa non c’è speranza !!! 😱 hai une buine cros!

senza entrare nel politichese gli ho detto che non è nei mie eletti ma mi piace come lavora seriamente…. ma deve distanziarsi dal mr.Papete chiudo e mi scuso per questa apparentesi inopportuna . Anche lui super esperto in telefonia velocissimo a trovare nel telefono opzione selfie……

Tornando a cose serie e al argomento principale personaggi interpreti

di Terenzano massaggiatore ufficiale

vai per bere un caffè

Eccolo il patron del Giro d’Italia Friulano ENZO CAINERO merito suo del successo mondiale dello Zoncolan una vetrina a livello turistico non da poco !! e sta continuando ancora bravo e basta !

qu

Qui errore dei ciclisti e a mio avviso potevano fare arrivo nel dritto e far uscire ammiraglie dalla parte dell’arrivo….perchè complicare …

siamo nel santuario spero non abbiano imprecato

Carapaz al arrivo

il vincitore della tappa Koen Bouwan ha vinto la 19a tappa del Giro d’Italia, da Marano Lagunare al Santuario di Castelmonte, di 177 chilometri. Il ciclista olandese della Jumbo-Visma ha preceduto allo sprint l’ungherese Attila Valter

Carapaz

Protezione civile

come detto discesa a bombazza con scorta

sosta a metà discesa

GIRO D’ITALIA un occasione unica nei bordi strade veri appassionati dello sport sudati ma felici a vedere i loro beniamini che pure loro in questa tappa hanno sputato pallini con distacchi non da poco esausti siamo quasi a fine giro . Domani tappone di alta montagna poi cronometro e sapremo chi ha vinto . Ho salutato moglie e suocera del nostro ros di Buje De Marchi oggi non era al top….Come dicevo ero sotto sole fronte che puoi mettere le uova in camicia …

Concludendo ora sono sotto attacco crampi tengo duro ……ma pronto per partenza tour ISTRIA “Parenzana ” tour a tappe con partenza il 2Giugno vedremo mandi e alla prossima .

2 Replies to “Giro D’Italia Castelmonte”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.