Panoramica delle vette -Zoncolan

0 Comments

9 maggio 2011
M . Crostis
Immagine

Bel giro bella giornata ma i presupposti cerano tutti . Si era un bel gruppetto si Unico dubbio era se la panoramica delle vette fosse chiusa per lavori . Partiamo e a Osoppo ci raggiunge il gruppo di Bassano capitanato da Metius . Ci avviamo per Cavazzo , Tolmezzo, Villa Santina ,Ovaro , e poi iniziamo la salita incontro Dino e Noimans ex ciclista . La strada è molto stretta e attraversa due paesini montani Mieli e Tualis è quasi tutta in mezzo al bosco ma l’ultimo tratto regala il meglio di se. Mi chiedo come faranno con il giro d’Italia se si ferma una macchina la carreggiata è stretta la bloccherebbe…. . Nelle ultime rampe si vede Ovaro e finalmente arriviamo sul passo a 1900 m. sosta obbligata per contemplare il momento e ormai che ci siamo merenda. Sfoderiamo i salami e non so perchè diventa più gustosa. Faccio i complimenti a Catia unica donna del gruppo con il suo Monster con disinvoltura è salita alla grande. Ovviamente foto di gruppo prima di ripartire . Dalla cima fino ad inizio discesa c’è il pezzo di sterrato ma è quello più bello a livello panoramico ad ogni curva hai una cartolina nuova, intravediamo le reti di contenimento messe per i corridori già la strada è senza barriere e lo strapiombo in parte è vertiginoso . Troviamo la discesa e l’asfalto che in alcuni tratti è nuovo. Riordino ci sono tutti ma il Grinta ha bucato bomboletta e ripartiamo da Sutrio per la salita dello Zoncolan il primo tratto è bella larga ma ci sono quelle striscie di catrame che se le prendi in piega ti fanno sbandare prima della cima ci fermiamo a pranzo con un sole che ci riscalda.Il Grinta dice che gli perde aria ancora allora tiro fuori il kit riparatore ed eseguo l’operazione . Poi ripartiamo e anche in cima allo Zoncolan foto di rito con visione maestosa delle vette che lo circondano.Procede tutto come da copione allora procediamo val Pesarina qui la strada è più scorrevole Forcella lavardet , Sella Razzo ,Sauris paese che molti di voi conoscono famoso per il prosciutto. Una mini sosta per prendere fiato dopo tante curve . Ripartiamo per il Pass. Pura giro completato!!! rientriamo alcuni ci salutano alcuni si fermano a cena .
Alcune considerazioni diamo per scontato che più il passo da fare è alto e più è bello Per esempio il giro di oggi non ha niente da invidiare ai passi alpini che ben conoscete. Altro pensiero va ai ciclisti certo che gli vogliono male a fargli fare tutte quelle salite avranno da farsi perdonare peccati di gravi ……

Zoncolan
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
un ringraziamento a chi ha portato il giro in Friuli rendendo lo Zoncolan una meta per tutti i ciclisti
Immagine
ecco la strada stretta della salita del Crostis
Immagine
Immagine
Immagine
qui in un punto largo
Immagine
ora di merenda qui è il punto più alto
Immagine
Immagine
Immagine
si procede con ai lati la neve
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
la discesa
Immagine
riordino truppa
Immagine
Pranzo
Immagine
Immagine
Immagine
si parte
Immagine
Moto nuova ma va bagnata !!
Immagine
qui vediamo una moto seria per pochi non per tutti
Immagine
discesa dello Zoncolan verso Ovaro
Immagine
Immagine
Immagine
Sella Razzo
Immagine
il Grinta compie glia anni auguri!!
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
qui sulla diga di Sauris
Immagine
un saluto dal vostro President
Immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.