Strada delle Vette

0 Comments

Dopo il caldo un po di fresco

Immagine

Appena rientrato da stamattina la malasorte le previsioni ci giravano le spalle anzi il ma il President ha trovato la soluzione .

Dopo mille post ero convito delle previsioni meteo!! ma hanno toppato alla grande mi ero fidato ma la perturbazione attesa è iniziata la sera del venerdì sfogandosi la notte !! Ma al ritrovo a Duino sabato mattina cosa vedo verso il mare temporali e la montagna bella limpida l’incontrario delle previsioni!!!Non mi scoraggio e propongo la via delle vette con strade alternative per arrivarci .Così faremo ma appena partiti perdiamo già un motociclista da li capisco che oggi non è giornata facciamo il vallone fino a Gorizia. Proseguiamo per Cormons centro storico e qui sono al primo errore invece della strada del vino faccio il monte Quarin . Ma non c’è sbocco in cima riprendiamo la strada per Cividale e sosta da Lucia a Campeglio riordiniamo le idee.

Ripartiamo Nimis li troviamo la prima strada interrotta per cronaca ne troveremo altre 4 riprendiamo la statale Gemona li giriamo per Cavazzo strada interrotta ormai iniziamo ad abituarci alle retromarce.Si riprende la statale Tolmezzo e a Arta rifornimento benz per le moto stradali.

Ripartiamo per Ravascletto e si inizi a ballare ma per poco perchè poi imbocchiamo una strada stretta la via delle vette , c’ è un cartello ma lo ignoriamo.

Mentre saliamo a me sorgono dei dubbi sul cartello … in lontananza intravedo l’ennesima strada sbarrata e così fu!!!! Ma ormai si era a due passi dalle vette non ci scoraggiamo e facciamo in modo con delle passerelle di far oltrepassare le moto. Uno rinuncia e rientra noi ormai al di la del ostacolo, proseguiamo la prova speciale . Da qui in poi strada sterrata per 5-6 km circa dire che son stati belli è dir poco : la bella giornata, si era in quota 2000, e i panorami curva dopo curva ci si riscattava dalla giornata partita male. Ormai il sole era alto e la fame si faceva sentire troviamo l’agriturismo

Ci fermiamo tavolo al sole tortelli di zucca, frico e salciccia ,torta della nonna , bevande comprese e caffè 15€ ci siamo rifatti della sera prima ……addirittura sui prati ci son le marmotte .

Riprendiamo la strada in questo caso la discesa su asfalto in direzione Comeglians – ovaro ma a Invillino giriamo per Verzegnis tutti immagino sappiate che è una pista naturale la strada in salita è veramente da pedaline grattate. In cima caffè troviamo un gruppo di bikers di Chioggia riprendiamo la discesa con alcune staccate alla MC. Coy vito d’Asio

San Daniele- Fagagna li ci salutiamo ma io con il cimi e Gio proseguo per Corgnolo per un piccolo rinfresco per un battesimo e in serata rientro

tot km 380 bella giornata partita male ma poi in un crescendo

si va in montagna
Immagine
si inizia a vedere i panorami
Immagine
come dicevo strade interrotte
Immagine
Immagine
qui un dipendente Anas che ci correva dietro
Immagine
lo sterrato
Immagine
i magnifici 5+1 a fare la foto
Immagine
e ora si mangia
Immagine
Immagine
Immagine
Strada invillino Vergegnis
Immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.