Alpe -Adria Travisio – Udine

0 Comments

Qui tutte le foto https://photos.app.goo.gl/E4GBrHscRzifgtEd6

Qui itinerario fatto segna 75 km ma in realtà ne ho fatti 100 km a Campolessi dimenticato di riaccendere il Gramin https://www.komoot.it/tour/836739197

Fatti 100 chilometri!! da non credere ma in realtà è stato facile percorso in discesa riuscito a fare senza cambiare batteria .

Causa lavori in galleria sono andato a Tarvisio ultima fermata Bosco-verde con il bus sostitutivo meglio prenotare per farlo telefonare a Ferrovie che gestisce linea a Cividale al 731032 o spedire email viaggi@ferrovieudinecividale.it Con scritto giorno che prenotate, ora parte alle 6.23 da udine poi altri orari chiedete nome e cognome .

Sabato 9 luglio ore 6.23 orario si parte dunque levataccia alle 6 ero in stazione cappuccio e brioche Il bus è della Nomago scarico i bauletti per mettere nella bagagliera e loro mi caricano la bici siamo solo in due poi caricheremo fino a Pontebba altre 8 persone . Durante il tragitto il bus fa tutte le fermate del treno e approfitto per recuperare pisolando arriviamo alle 8.50 . Ricarico la bici dei bauletti, garmin ,mi preparo , percorso facile in discesa con parecchie gallerie sufficientemente illuminate ma sorpresa a Moggio finisce la bella ciclabile 😱 peccato!!! li bisogna fare un pezzo di statale fino a stazione Carnia . Si prosegue per il paese , la vecchia strada per Portis in fine entri a Venzone come sempre bella . Li prendi una ciclabile fino a Gemona , poi direzione Buja e preso la ciclabile stavolta sterrato del Cormor Il tutto abbastanza ben segnato con cartelli Ciclabile 1 .

personaggi interpreti con Bianchi T Tronic

Meteo perfetto sole sereno aria frizzantina al punto di mettere una maglietta maniche lunghe fino a Moggio . Dicevo si parte da Bosco verde Tarvisio appena li vicino c’è un parcheggio partenza ufficiale della ciclabile. I primi km sempre un po’ duri giovedì avevo fatto tour Val Rosandra, venerdì lavori giardinaggio …muscoli duri ma poi una volta scaldati vai che è un piacere …. trovati sul percorso parecchi ciclisti in ambo le direzioni .

Ta

Tarvisio facile riconoscere la sua chiesa

qui non vi dico dove sono

Si pedala che è una meraviglia fatta tutta con il primo scatto minimo enel e con cambio manuale piccolo vai veloce

ci sono alcuni bar e sono presi di mira per la colazione ma per chi è autogestito ci sono zone sosta pik nic

se appena partito era freschetto aumenta ancora di più in galleria ma te lo godi dopo i giorni di afa

Dopo Dogna la cascata con poca acqua …siccità

a Chiusaforte la stazione diventata bar è piena di ciclisti

come dicevo a Moggio finisce la bella ciclabile devi uscire e prendere un pezzo di statale

Dopo Portis sulla strada vecchia troviamo la chiesa di santa Lucia

Dal 1965 Venzone viene dichiarato Monumento Nazionale in quanto unico borgo fortificato trecentesco della Regione e successivamente uno dei più straordinari esempi di restauro in campo architettonico e artistico. http://www.venzoneturismo.it/it/venzone/

come detto si prosegue per una ciclabile fino a Gemona costeggiando una roggia

Come libagioni avevo portato bibite energetiche fai da te con dentro una bustina magnesio potassio, un pochino di succo di frutta al arancia e spremuta di limoni belle fresche in borsa frigo in bottigliette da mezzo ne avevo 4 con uno snaks tramezzino mangiato a stazione Carnia . Di certo non potevo fermarmi a Resiutta per il polletto erano solo le 11 😱ma a Gemona erano le 13.30 si pensavo al Fungo. Ma mi ero portato troppo avanti pensavo chissà se troverò qualcosa la divina provvidenza ci ha pensato agriturismo inchiodo la bici! https://www.google.it/maps/place/Agriturismo+Coleto/@46.2448907,13.1190564,15.79z/data=!4m5!3m4!1s0x477a3aca52a05f97:0x6bd197c2f66623fa!8m2!3d46.2435544!4d13.117212?authuser=0 parcheggio subito la bici al ombra mi accomodo e una gentile signora mi illustra le loro pietanze mi faccio pasticcio di melanzane e frico con patate, dolcetto semifreddo agli amaretti acqua vino e un limoncello agli agrumi fatto in casa buonissimo. Ovviamente so che poi la ciclovia del cormor è quasi tutta tra i boschi al ombra

Io le balle non le dico mai! ma le fotografo 😀

fatto foto due macchine non vecchie sommerse dalla vegetazione che strana sta cosa

sempre belli !

come detto lo sterrato tra vegetazione al ombra

Un bel sabato fatto i miei primi 100 chilometri agevolati ma pur sempre pedalando.

mandi alla prossima pedalata …..

NB : come sempre se ci sono errori di sintassi e ortografici o altro gravi avvisatemi o andate oltre 😀

One Reply to “Alpe -Adria Travisio – Udine”

  1. Bene, bravo,la ciclabile Alpe Adria è un must, è da fare , sarà lo spunto per rifarla, sono diversi anni passati dalla ultima volta 👍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.