Costeggiando il Cormor

4 Comments

sosta din din e The Time

info giro oggi https://www.komoot.it/tour/646169072

Tutte le foto qui : https://photos.google.com/share/AF1QipPqP5WgcmFBoZGrmqrHPMYzKFYPCCQS05AkEiuUK7pX7Sc0uwBHpB99VsWTqg2fqQ?key=WnNOT2RYMy10WVl0ZDRCSnEyQ29UdlNHZmFDNXV3

Giornata fredda ma preso coraggio vestito bene e via partito …. itinerario studiato nel costeggiare il torrente Cormor da Basaldella a Mortegliano senza soste strane. Avevo portato via un po’ di the caldo ma in borraccia diventato freddo subito mi attrezzerò meglio a prossima volta. Primo pezzo insidioso ma essendo ghiacciato non scivolavi o sprofondavi nel pantano per fortuna . Di certo opzione app komoot percorso Mbt strade agricole che a volte scompaiono nel prato o rovinate dai tappi dei trattori con “ciariadoris” e pantan . Ma si procede a Pozzuolo li strada sterrata bella che costeggia una diramazione Cormor tipo roggia che poi si ricongiunge di nuovo con il torrente fino a Mortegliano poi di nuovo campagna costeggiando un maneggio di cavalli abbastanza ampio. Si riprende sterrato fino a Santa Maria di Sclaunicco e di nuovo percorso di campo e ancora pantano con un pozzangherone non da poco da attraversare. Durante il tragitto ogni tanto sosta per bere il the . Finale semplice per Terenzano devo aver rotto due raggi immagino in una discesa di sassi … 32 km con poche soste non male pian piano si riprende ma piacerebbe di più un po’ di ciclabile scorrevole .

anche oggi non se quel caldon ferragostano zanzare non pervenute

sterrato da Basaldella

fili bruciati per togliere il rame chissà chi li ha buttati li mmmm… io un idea ci sarebbe i soliti …

qui siamo dopo Pozzuolo sterrato lo si prende fianco cimitero


la strada costeggia il cormor ma qui è in versione roggia
qui siamo a Mortegliano subito la confluenza nel torrente
se vedete sulla sx rientra nel Torrente
qui c’è un altra entrata che non so da dove arrivi e i vari gradoni che formano come delle piscine
maneggio da Mortegliano verso santa maria di sclaunicco
ecco i solchi lasciati e appena si sghiaccia dut un pantan
finalmente un po’ di gravel
pozza che sembra un guado e nel mezzo ti lavi pure i piedi
ancora guadi sempre del Cormor
una bella salita corta ma c’è !

Arrivato casa pepe felice di rivedermi, bel giro anche oggi ! teniamo duro ancora un mese e mazzo poi si pera il freddo se ne andrà lasciando spazio spero a un buon inizio primaverile con l’auspico di tante uscite ancora

Mandi

4 Replies to “Costeggiando il Cormor”

  1. Bel giro turistico in mezzo alla natura,luoghi ovviamente che solo in bici pedalando puoi assaporare passando lentamente e osservare tutte le sfaccettature un salutissimo a te e buone pedalate un salutissimo Stefano Blasizzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.