Winters bikers 2017

0 Comments

Raduno già fatto anni fa ma con climi decisamente migliori per dire la verità il sole c’era ma oscurato dal freddo. Alla fine ai nastri di partenza io e Heidi chi per influenza chi per problemi lavorativi chi per il freddo…siamo partiti in 2 . Visto le previsioni fredde mi ero attrezzato bene a parte una manopola riscaldata dx non funzionante per il resto dopo-sci calza maglia tecnicha da montagna, pile ,Wind stopper ecc…ma ahi me Heidi sfavorita dalla sua nuda custom ha sofferto a denti stretti anzi battenti talmente tanto che spero non li abbia rotti…. Ma la teutonica ha tenuto duro brava Presumo visto questa esperienza che questo raduno se lo ricorderà bene ….abbiamo viaggiato con una massima di 3 gradi la minima sinceramente non lo so ma presumo sui meno 4. Detto questo ore 9 partiamo da Campoformido facendo la ferrata poi la Jesolana tra le numerosissime nutrie. Al grill a Venezia sosta scende dolorante alle mani,ha le dita come dei calippi bene gli dico vai dentro scaldati, io nel frattempo do dentro al freddo con un paninazzo al formaggio poi entro pure io mi faccio un the . Riprendiamo strada e manco avessimo appuntamento Sergin il Triestin detto euaiuuaa ci affianca caffè anche con lui sulla Romea proseguiamo itinerario interno per Adria a Comacchio super aperitivo con snaks pizzette e tramezzini patatine ecc…. Passiamo per la bella strada che costeggia la laguna poi finalmente arriviamo procedure iscrizioni. Prendiamo confidenza al raduno poi andiamo nella a B&B Bella vista a 500 m dal raduno. Ottima sistemazione gentilissimi i titolari e disponibili sicuramente da ritornare con climi migliori . Ci leviamo un po di zavorra e ritorniamo al raduno cominciamo a fraternizzare scaldandoci vicino al falò con brulè liquido caldo che di tanto in tanto nel apposita tazza bikers si beveva chiacchierando. In serata pasta autogestita formaggio come cena poi tra musica e qualche ballo rientrati.
Il giorno dopo una buona colazione partiti nel giro turistico a Castel del RIO visita con una guida una ragazza dolce che ci ha ispirato storie e poesie di quel castello, poi ci hanno deliziato con un banchetto apiritivando snaks ottimo rientrati Ci riposiamo un attimo nel pomeriggio rientriamo al raduno arriva il grosso della truppa si sta vicino al fuoco il freddo è pungente ceniamo qualcosa heidi rientra , io rimango ma non faccio tardi nel frattempo il clima interno si era surriscaldato con la musica rok e qualche drink .
Domenica mattina super colazione salutiamo i titolari e gli atri bikers che hanno dormito partiamo un saluto e ringraziamento al gruppo winters bikers favolosi e disponibili .Si rientra lungo i canali ghiacciati a vederli ti fanno venire i brividi ancora di più al momento viaggio bene prima sosta Heidi ha le dita messe male cerchiamo di scaldarle al meglio e cerco di dargli coraggio dicendo che manca poco a Chioggia , poi sosta intermedia cioccolata calda ed infine Chioggia ci aspetta Daniela e CHE per un pranzo a base di pesce con la famiglia intera entriamo come extraterrestri ma poi ci riscaldiamo con un ottimo pranzo non avevo dubbi . Meglio rientrare prima del buio dunque saluti baci abbracci , prima sosta benzina , la seconda dopo aeroporto marcopolo per riattivare circolazione sanguigna , ultima sosta prima di Portogruaro li cominciavo anche io a sentire un po’ il freddo , mi sentivo già vicino casa e nei ultimi chilometri anche per me le dita della mano dx cominciano a ghiacciarsi ma tengo duro . Rientrati tutto ok cupolini puliti nessun moscerino .Già questi sono i raduni invernali c’è da dire che a detta dei bikers presenti erano anni che non veniva un freddo così .
Non mi resta che approfittare per augurare un buon proseguimento del 2017 ci vediamo al prossimo tour ora lascio le foto parlanti …

primo gril Venezia smorfia di felicità per le dita ghiacciate
Immagine
qui si era ripresa
Immagine
qui ci incontra Sergin il triestin
Immagine
Immagine
Immagine
è un po’ mossa ma l’acqua era ghiacciata
Immagine
almeno il sole seppur timido dava l’impressione di scaldarci
Immagine
Comacchio versione Befana
Immagine
aperitivo
Immagine
sergin con la sua Yamaha FjR con 250000km fumava sempre una sigaretta partendo
Immagine
Immagine
ovviamente strade deserte
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
qui a Faenza finalmente arrivati l’urlo liberatorio di heidi
Immagine
un bravo suonatore del raduno
Immagine
servizio cattering
Immagine
Immagine
se non erro erano austriaci
Immagine
mi sa di si erano austriaci
Immagine
non solo barbuti bikers
Immagine
Immagine
il suo nik Lupo di Pistoia era a dormire da noi
Immagine dal B&B la mattina il panorama andando al raduno
Immagine
Immagine
questa mi piace parecchio
Immagine
cerano pure loro
Immagine
si parte per il giro tour
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
siamo arrivati al castello di Rio
Immagine
Immagine
piccolo rinfresco per dopo la visita
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
ecco il teutonico cavaliere della tavola rotonda che non si alzava mai a combattere ma si fermava solo a mangiare
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
giochi della gioventù
Immagine
Immagine
Immagine
questa è tosta su serio viaggiatrice lei ha dormito in tenda e come vedete dai stemmi ha girato in lungo e in largo
Immagine
Immagine
scaldarsi con il brulè e raccontarsi le avventure
Immagine
questo tizio gira con un caballero 50 con su tenda e tutto quello che serve girando pure lui in lungo e in largo
Immagine
catering gatti neri
Immagine
Allegretti 2 alla riscossa con lady
Immagine
qui i Friulani con alcuni dei Scarburas
Immagine
il Wizz il bikers di ghiaccio
Immagine
Immagine
il sidecar del lupo
Immagine
fine della festa si rientra
Immagine
Immagine
location
Immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.