Isola Cona e carso 20 dic .2015

0 Comments

Immagine

Anche oggi questo inverno mite assente da piogge, neve e freddo ci regala giornate da non perdere. Come consuetudine colazione al Bar Tirelli da li partiamo e subito faccio riscaldare le gomme facendo il guado del torrente Cormor e sterrato fino a Carpeneto arriviamo a Cervignano li ci aspettano un pio siamo circa 10 . Ripartiamo verso la riserva naturale della Cona http://www.parks.it/riserva.foce.isonzo/ Foci del Isonzo . Temperatura 12 gradi non c’è nebbia entriamo e nel casone apposito per vedere l’oasi dove vengono a svernare un sacco di uccelli . Un bel spettacolo vederli nel loro habitat. Da li Il CHE ci da direttive aperitivo in osmiza a Malcina lo faremo con un assaggio di salciccia cotta nel pane . Li ci saluta e rientra fausto DCT noi si prosegue per un so e zo per il carso fino ad arrivare in un agriturismo nelle vicinanze di Stanjel. Pranzato ottimamente anzi ci siamo un po’ appesantiti …da li rientriamo per Komen rifornimento benzina a 1.20 Poi di nuovo so e zo fino a sbucare a Sagrado simo rimasti solo io e Alessandro sono rientrati nelle varie residenze. Troviamo una macchina con frecce accese aveva appena preso sotto un capriolo abbastanza grosso azz anche li schivata ….


bene si parte anche con la prima foto
Immagine
Immagine
siamo nei pressi della riserva naturale
Immagine
Immagine
airone nero in via di estinzione
Immagine
airone bianco
Immagine
Immagine
cormorani
Immagine
cric e croc
Immagine
Immagine
loro erano più obbiettivi di me
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
simo a Malcina Osmiza Pipan Klaric
Immagine
Immagine
pane cotto con dentro salciccia
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
gnocchi
Immagine
Immagine
la yota minestra tradizionale della zona
Immagine
brasato
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
stà per scendere
Immagine
Immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.