Tour Baltic si sale al nord Europa. Ago. 2015

0 Comments

Tour Baltic 2015
Partecipanti
President Honda Crosstourer
Sandro Pompir Honda Crosstourer
Sandro dur S.Zorz Suzuki V Strom 1000
Sandro fari Yamaha Supertenerè




Fatti 5300km ci siamo fermati Erlagen , Celle, Lubecca, Malmo, Calmar, Stoccolma, Tallin, Byalistok, Zamosc, Olomuc, Znojmo, Udine. Quando si fanno questi chilometraggi in 12 giorni e tutto è filato liscio intendo senza rogne alle moto (sapevo che erano japan dunque affidabilità garantita) o altro che poteva compromettere il viaggio. Dunque già solo questo dice che è stato un tour doc . Hotel tutti scelti con cura in pieno centro senza spendere tanto. La traghettata è stata una crociera, bella l’isola di Oland e le città ….


Primo giorno mercoledì 5 agosto Udine – Erlagen

Quest’ anno è partito male per me questo tour .Una contrattura alla schiena prima di partire mi ha messo in ansia non poco con il pensiero che poteva saltarmi la vacanza. Ho fatto di tutto di più per rimettermi in sesto: punture, antinfiammatori, massaggi ecc… Si doveva partire giovedì 6 agosto facendo con la prima tappa 1150km . Ma avendo la giornata libera prima per non affaticar la schiena son partito in solitaria il giorno prima dividendo il chilometraggio debbo dire con molta ansia e dubbi, mi son giocato il jolly. Il mal di schiena mi faceva alzare presto dal letto dai dolori ma poi una volta scaldata e come dico io la mototerapia fa miracoli….. Come detto faccio la puntura e parto finalmente mezzo scombussolato. La meta è Erlagen dopo Norimberga sono circa 600 km faccio la strada per Lienz ma li il navigatore mi fa sbagliare mi manda a prendere il trenino allungata di 80 km riprendo la strada per kitz buel facendo tante curve scaldo la muscolatura della schiena e sembra tenga duro ..A kufstein mi fermo sosta pranzo un toast che avevo preparato mentre mangio scrivo un sms alla mia lady tutto ok. ma nel ultimo boccone sentivo in bocca una cosa strana azz un ape mi becca la lingua ! So che può essere pericoloso se si gonfia troppo . Per sicurezza vado al pronto-soccorso della città che si trova vicino . Un’ infermiera conosce un po’ l’italiano gli spiego l’accaduto mi fanno una puntura e una flebo ormai che cero schiaccio un pisolino al fresco . due rore3 dopo mi rilasciano dicendo che non posso guidare, li assicuro che dormirò in un hotel li vicino . Ma mi rinfresco la faccia e riparto da li in poi gran caldo e molto traffico con code a singhiozzo da prima di Monaco fino ad Norimberga sono le 19 arrivo a Erlangen e mi metto alla ricerca di un Hotel dopo un ora finalmente lo trovo. Tra me e me spero che le disavventure siano finite la schiena ha tenuto solo un leggero dolore . Ma sono stato addestrato ed ho la soglia del dolore alta ….hahhah . Doccia ceno e via a dormire ma al mattino mi alzo sempre con il dolore più insistente .
qui vicino Lienz
Immagine
giornata bella e nel tratto austriaco temperatura ottimale la mattina
Immagine
bauletto sevizio cattering borsa frigo, gas , risotti ecc…
Immagine
in questo momento l’ape era in azione un rito BMWdu satanico nei miei confronti
Immagine
sono al pronto soccorso
Immagine
Immagine
si riparte
Immagine
qui siamo in Germania passando per Rosenheim poi autostrada e diventa tutto più monotono e trafficato
Immagine

Giovedì 6 agosto Erlagen – Celle

come detto incontro ancora traffico sostenuto ma dove sono i tratti off limite spalanco tutto ..
Immagine arrivo presto a Celle sbrigo pratica Hotel doccia e parto per la città anzi al pronto soccorso per vedere se mi fanno una puntura Prima tutti gentili i dicono si entro nel ambulatorio arriva una dottoressa gli faccio vedere le punture e gli dico se me ne fa una. Mi urla Naine naine deve essere stata la nipote di Hitler gli mancavano solo i baffetti se ne va incavolata . arriva un medico invece molto gentile e mi dice che non può farmele che mi da delle pastiglie. Bene fa molto caldo e vado a pranzo noto che in germania ci sono parecchie pizzerie Italiane e tanti ristoranti etnici alla fine mi faccio al pizza . Poi un giro per la città molto carina anzi bella piccola ma bella . Rientro in Hotel fa caldo vedo massaggi Taj entro e mi prenoto un massaggio provo male non mi fa di sicuro mi dice di passare più tardi . Un pisolino doccia e mi presento puntuale bene una donnina minuta mi si attorciglia sulla schiena ma con la forza di un gorilla mi prende pezzo per pezzo della schiena facendomi vedere anche qualche stella . Ma alla fine mi ha risistemato ed ho avuto giovamento dal massaggio . Sono le 18 e sono un po’ in ansia per l’arrivo dei amici loro si sono sciroppati 1150 km nel caldone torrido e senza il loro faro cioè io hahahhah …..alla fine arrivano belli stanchi ma soddisfatti del impresa . Si sistemano e andremo a cena gli faccio da cicerone visto che ho avuto il tempo di girarla prima . La serata si conclude con una birra presso il Ristorante san Marino la simpatica titolare é Friulana e sentendola parlare ci siamo subito messi a ridere e scherza poi ha chiuso il suo locale e abbiamo proseguito con le e una dipendente pure lei friulana una bella serata .
Celle bella cittadina ancora originale risparmiata dai bombardamenti
Immagine
tutto il centro storico è con le case in stile
Immagine
se passate fermatevi non ci vuole tanto tempo per visitarla ma merita
Immagine
Immagine
questa dovrebbe essere la casa più antica
Immagine
come vedete faceva caldo pure qui
Immagine
mi faccio il massaggio
Immagine
Immagine
da una guida capisco che se tocchi o metti il piede sopra ti porta fortuna non ho aspettato due volte
Immagine
un selfie io cero
Immagine
finalmente arrivati si brinda e si inizia l’avventura
Immagine
Immagine
ecco Silvia la titolare del ristorante san Marino vestita in bianco, in verde la dipendente , un amico olandese , e la cameriera
Immagine
qui il pompir spegneva il fuoco dei bombardini
Immagine
Immagine


Venerdì 7 celle Lubecca

ovviamente erano stanchi e siam partiti con calma visto il chilometraggio corto . Arrivati giusto nella porta che da L’immagine a Lubecca . Bella cittadina qui il meteo comincia a guastarsi un po’ arriviamo presto e per il Cek in Hotel bisogna aspettare le 15 lasciamo le moto e ci facciamo intanto un giretto a piedi e pranziamo . Ritorniamo in Hotel e comincia a piovere da li ci dicono che il nostro hotel è più in centro . Scarichiamo bauletti leghiamo le moto bene l’una con l’altra e partiamo per visita città . Faremo il giro in battello poi di nuovo a piedi zig zagando per il centro storico . C’è pure la festa della birra …
per svegliarlo con mazza ma comprensibile visto la sgroppata ( li sta facendo brutti sogni e dicendo chi caxxo me lo ha fatto fare di andare via con il president era meglio il club mediteranè hall inclusive
Immagine
pronti si parte direzione Lubek
Immagine
come detto arriviamo dal suo lato migliore
Immagine
passeggiata per il centro ma la pioggia fa din din
Immagine
sistemazione video
Immagine
pure qui tanti innamorati peccato che poi non durino
Immagine
Immagine
Immagine
giro in boat
Immagine
Immagine
ricarica le batterie
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
pubblicità occulta
Immagine
qui la sera ci sarà una cover con musica dei Beatles
Immagine
Immagine
Immagine

Sabato 8 agosto Lubek Kopenaghen Malmo

Partiamo con una leggera pioggerellina poi trasformata in pioggia vera e propria fino al Boat si poteva fare il film di Checco Zalone Pioggia a Catinelle . Il Dur mi dice ho visto ci sono solo 40 km non fu così 90 chilometri di pioggia battente ….arriviamo e capiamo subito che siamo al nord Europa 51 euro per 1 ora di Boat e 26 euro del ponte azz..
Immagine
ma durante il traghetto il meteo migliora sempre restando nuvoloso e rovinandoci la visione
Immagine
Passato il ponte sole ed è ora di pranzo urge asciugare i vestiti e toglierci antipioggia
Immagine
si consuma il servizio cattering by blak cats direi più che positivo c’è da dire Danimarca e Svezia le aree sono attrezzate e pulite per fare questo infatti ci sono un sacco di camper
Immagine
alcune foto di rito
Immagine
Immagine
Ripartiamo per Kopenaghen il navigatore fa il suo dovere con precisione millimetrica entriamo nel cuore della città abbastanza agevolmente
Immagine
Immagine
arriviamo dalla verginella la famosa Sirenetta ci sono un sacco di bus e anche navi da crociera
Immagine
si fanno promesse di matrimonio e non solo qui gli sta dicendo promettimi che non prenderai mai una BMW che non sarai il disonore della famiglia Tohiro Honda hahhahahahah…..
Immagine
Eccola la più fotografata
Immagine
e qui altro tassello del tour raggiunto
Immagine
Immagine
qui si nota i soliti motociclisti indisciplinati
Immagine
siamo al ponte lo salutiamo pagando come detto 26 euro saluto salato
Immagine
arriviamo a Malmo in pieno centro al botta inaspettata reception faccio vedere copia prenotazione mi chiede parking dico si. Un si che è costato 32 euro a testa per una notte ! doccia fredda e partiamo giro città è sera fa freschetto . Non ci azzardiamo ad entrare nei ristoranti ma in un fast food kebab non sono razzista ci offrono pure l’acqua
Immagine
Immagine
E’ sabato sera pieno di gente tirata a lucido nei in ogni locale ci sono i butta fuori o vigilantes strano
Immagine
per concludere andiamo in un pub almeno una birra ci stà 8 euro l’una rimpiango l’EST
Immagine
Immagine

Domenica 9 Malmo Kalmar isola di Oland

Si parte ottima colazione .si carica i bauletti e via ….
Immagine
Andature da codice strade buone che si alternano da doppia corsia a singola essendo vegetazione ai lati e non essendoci reti la paura di qualche animale è sempre presente
Immagine
prima sosta a Karlskrona
Immagine
Immagine
Immagine
si prosegue verso Kalmar
Immagine
è ora di pranzo il servizio cattering entra in funzione
Immagine
Immagine
pure caffè illy
Immagine
a lui le briccole non si butta via niente
Immagine
ripartiamo per Kalmar facciamo subito cek in in Hotel scarichiamo un po’ di peso e ripartiamo per l’isola di Oland
Immagine
qui il ponte non si paga e collega Kalmar al’ isola di Oland lungo 6 Km
Immagine
è un isola lunga e stretta avevo letto della riserva e del faro a Långe Jan meritevoli di essere visitati. percorrendola ci sono parecchi mulini a vento
Immagine
arriviamo in un paradiso con animali liberi di ogni genere
Immagine
Immagine
qui vediamo le pecore che si confondono con sassi di forme simili
Immagine
Immagine
Immagine
un oasi di pace e tranquillità
Immagine
Pure la mia crosstourer si gode il panorama
Immagine
qui per dire la verità è in compagnia
Immagine
Altro tassello che si aggiunge ..
Immagine
giochi di ombre Friulane
Immagine
Si rientra e troviamo un area per la cena e gustarci il tramonto
Immagine
Immagine
Immagine
dopo aver cenato rientriamo e il tramonto ci regala ancora giochi di luce
Immagine
Immagine
appendo gli antizanzara se entrano muorrono intossicate dal gorgonzola
Immagine
ora non resta che far riposare le nostre ossa e ricaricare le pile per un altra giornata


Lunedì 10 kalmar Stoccolma

Hotel a kalmar dove abbiamo alloggiato
Immagine
prima di ripartire un giretto al castello di kalmar
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
da qui verso Stoccolma la strada si fa più bella laghi è un po’ ondulata e con qualche curva basta rettilinei. Parecchi segnali ocjo alle renne
Immagine
Immagine
dopo aver pranzato mi viene sonno mi fermo per stuzzicarmi mi dicono perchè ti sei fermato ? ma poi cadono in trans pure loro
Immagine
siamo arrivati e capite dove
Immagine


Arrivati a Stoccolma e subito Garmin uno che si intende di strade ci porta esattamente con precisione millimetrica nel ostello stavolta ! Anni fa era impensabile dovevi pagare un taxi e farti portare. Alla reception un biker dunque ci da tutte le info necessarie . La room è piccola letto a castello per due con bagno , ma in compenso una cucina grande per poter farsi da mangiare cosa utile . Espletiamo il Cek in e subito primo giro per un antipasto della città. Città grossa e c’è da camminare parecchio cosa che io stento a fare ma si stringe e denti e si va ….
passiamo a piedi un parco
Immagine
solarium già loro approfittano adesso perchè d’inverno il sole è un miraggio …
Immagine
primi dubbi si va di qua o di la su o giù …
Immagine
nel dubbio e fare chiarezza una birra
Immagine
siamo in centrum vicini alla old tow
Immagine
Immagine
questo per cena ha combinato non so che pesce sia lo ha preso al nostro passaggio dunque foto, era bello grosso
Immagine
come dicevo città grande
Immagine
probabilmente gli piace il lardo di colonnata
Immagine
in serata ceneremo un ottima pasta con passeggiatina digestiva …

Martedì 11 agosto

colazione frugale sempre in ostello e via a prendere il bus City touris qui mentre attendiamo
Immagine
in ogni città grossa passata o preparavano o avevano appena fatto concerti e festival
Immagine
Immagine
gatti neri nel mondo
Immagine
questa da quando è salita ha spaccato i marroni di brutto ….
Immagine
Immagine
rientriamo pranzo caffettino
Immagine

Partiamo per l’imbarco
Immagine
il Cek in tiket fatto ma una volta fuori una pioggerellina spacca i marroni
Immagine
moto al sicuro legate e controllate ci imbarchiamo finisce di piovere
Immagine
c’è felicità a momenti questo era uno
Immagine
naturalmente per uscire dobbiamo fare uno slalom tra un arcipelago di tantissime isole e botta di fortuna il cielo si apre e ci regalerà un tramonto da spettacolo in nottata farà sosta in Finlandia per poi alle ore 10 sbarcare a Tallin . Pensavo fosse il classico traghetto …invece no! una mini crociera con spettacoli di cabaret, pub, musica dal vivo, ristorante , self service, sauna ecc…. il tutto a prezzo normale … si comincia a ragionare con i prezzi.
naturalmente pieno di navi che entrano ed escono con i motori che rallentano o aprono il gas a secondo delle manovre per passare tra gli isolotti
Immagine
diciamo che anche qui aggiungiamo un altro bel tassello
Immagine
ci inseguiva a distanza o forse era un bis …
Immagine
potevo non fare una foto con le gemelline tajus , con abito tradizionale. Infondo anche io avevo divisa tradizionale da Biker
Immagine
ora mi sforzerò a postare poche foto del passaggio tramonto
Immagine
il dur se la gode
Immagine
Immagine
Immagine
le colorazioni e sfumature cromatiche si sprecano
Immagine
il momento è catartico
Immagine
mare calmo tutto a favore vedremo pure una foca non so se era monaca ma era una vera foca ..
Immagine
man mano che scende arrossisce di più
Immagine
Immagine
il pompir al calr del sole è come le galline sbadiglia per andare a dormire
Immagine
che sfumature
Immagine
arriva un segnale al comandante una stella cometa naturale per indicare la strada
Immagine
Immagine
Immagine
noi le abbiamo vissute dal vivo in live
Immagine
il faccion della soddisfazione
Immagine
come dicevo spettacoli
Immagine
ancje Sandro fari felice
Immagine
per finire la serata e la moneta svedese una bibita dissetante e digestiva un mojto in due chi risucchia di più beve di più tirato su anche la menta
Immagine
si spengono le luci pensavo un bel concerto invece tutti silenziosi nessun rumore molesto
Immagine

Mercoledì 12 agosto

Arrivo a Tallin ore 10
Immagine
preso bus tourist city
Immagine
naturalmente girando con il Bus City con le cuffie ascolti un infarinatura generale della città ma il centro storico quello che merita te lo devi girare a piedi ma per fortuna non è grande anzi piccolo e in una giornata te lo godi in tutto il suo splendore
Immagine
un po’ di gatti neri
Immagine
Immagine
Ora si ragiona con i prezzi dunque una birra prima di partite per il giro a piedi
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
bruschetta con pane nero e aglio alitosi ammazza zanzara
Immagine
nella tappa di Tallin only sal mone
Immagine
mentre si pranzava un po’ di musica medioevale
Immagine
qui li fanno con lo stampino mi sa che sono ariani
Immagine
Immagine
qui piazza vista dal basso poi vi farò quella dal ‘alto
Immagine
il Dur “ovevi dite di no vigni su” già sente gli anni e fa fatica
Immagine
ma la fatica viene premiata con la vista della piazza e città
Immagine
e anche qui un tassello aggiunto al tour Tallin Bella città!
Immagine
qui il dur comincia a ricordarsi del suo Nik si è lui
Immagine
qui esagera gasandosi un po’ vuole giustiziare in pubblica piazza il dittatore president ma poi ci ripensa e dice dobbiamo anche ritornare a casa e senza di lui siamo persi …hahahh
Immagine
Immagine
Immagine
quello dietro è il nostro albergo sopra una grande gnocca un po’ fredda per i miei gusti
Immagine
color
Immagine
pomeriggio tardi pioviggina dunque sosta
Immagine
naturalmente il locale tipico con musica
Immagine
Immagine
la birra ti fa fare din din
Immagine
un “gornar” di quelli doc
Immagine
cerca l’intruso
Immagine
panoramic
Immagine
Immagine
Immagine
i tramonti quassù regalano colorazioni splendide, foto al naturale senza filtri o ritocchi
Immagine
Immagine

Giovedì 13 agosto Tallin – Bialystok
Colazione abbondante e paninetto da portare via a pranzo faremo la seconda maraton tappa circa 800 km
Immagine
Foto a pochi km da Riga nella spiaggia con sabbia bianca molto al naturale
Immagine
Immagine
Lituania
Immagine
Immagine
Immagine
In Lituania becco un convoglio di camion faccio una manovra diciamo non da bravo bikers ma in fondo una pattuglia mi aspetta vedo che si agita con la paletta …azz mi sa che ce l’ha con me mi fermo mi avvicino . Srpiken doick rispondo nain . Loro speak English ? I speak very little English Sorry Sorry poi con uno stratagemma che non posso divulgare ….e mi avvalgo la facoltà di non rispondere la passo liscia … riparto …..
Siamo in Polonia
Immagine
Augustow e il sole tramonta ovviamente ci fermiamo offro bevuta per lo scampato pericolo
Immagine
si spegne il sole si accendono le nostre luci , anzi io non le spengo mai per sicurezza sempre accese
Immagine
sosta din din e approfitto per un’ altra colorazione tramonto
Immagine
Lungo la strada iniziamo ricerca hotel ma finiremo in un motel per camionari cena e colazione ottima location per dormire pessima essendo vicini alla strada rumore passaggio e i camion frigo accesi dormito un tubo!

Venerdì 14 agosto Bialystok Zamosc
Doveva essere una tappa di relax 450 km voi il caldo e qualcuno…senza fare nomi ….che spegne fuochi … insisteva a fare record per non consumare benzina così rallentando di molto le andature sono riuscito a fare 18.6 In serata ne nasce una discussione anche perchè quando superavo i convogli di Tir poi mi dovevo fermare per aspettarli dunque per il giorno successivo do out come apripista.
Immagine
sosta con caffettino per tenerci svegli
Immagine
arrivati a Zamosc bella cittadina e hotel doc con titolare sapeva Italiano. Giro città, peccato che il palco rovini la foto
Immagine
Immagine
Immagine
c’era una TV locale
Immagine
questi due preparano una sbobba di nome kulos quello in bianco dietro osserva attentamente
Immagine
Immagine
in serata una cenetta leggera
Immagine

Sabato 15 agosto Zamosc Olomuc
Come detto visto che si erano lamentati per la mia guida lascio a loro decidere e fare strada decidono di andare per Presov Zilina Olomuc , Ma già sbagliano in partenza arrivando fino a Rzesow
come vedi da link Gogle map https://www.google.it/maps/dir/Zamo%C5% … 48.9979058
Ma chi fa strada ha sempre ragione e bisogna seguirlo cosa che faccio diligentemente fa un caldo boia le andature che fanno da camion mi fanno addormentare. Nella sosta panino consegno indirizzo Hotel. Potrebbe rivelarsi pericoloso per me continuare così non sono abituato mi viene sonno prendo questa decisione a malincuore ma talvolta bisogna prenderle …. riparto con la mia andatura e subito la guida mi da energia e divertimento …a Zilina faccio una galleria lunghissima un fumo acre da vomito ma quando vedo la luce …secchiate di acqua non c’è spazio per fermarsi, faccio si e no 1 km e non piove più continuo e l’afa calda mi asciuga . A Zilina vedo sui monti lampi e tuoni proseguo in un tratto di autostrada trovo il smanettone di turno lo stuzzico parte e mi accodo così mi fa da parafulmine ….. arrivo a Olomuc in Hotel una graziosa ragazza alla reception mi da tutte le info per la città comunico via SMS che sono arrivato al gruppo doccia e vado a fare un paio di foto.
per rendervi l’idea ogni tanto i convogli da superare
Immagine
Slovacchia
Immagine
eccolo lo smanettone che mi ha fatto da guida anche per i vari posti di blocco…
Immagine
Olomuc

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
finalmente arrivano un ora e mezzo dopo di me stravolti ..già i lampi e tuoni che io vedevo da lontano loro li han vissuti da molto vicino prendendo un bel po’ dipioggia
Immagine
In serata loro erano stanchi fatto giretto in città e gustato in pub l’ottima birra a un prezzo decisamente vantaggioso 1.50 tanto l’indomani avevo da fare solo78 km per la pista di Brno
Domenica 15 agosto
Qui ci abbandona il Dur a lui le corse non piacciono. Noi ci prepariamo per il motomondiale nella pista a BRNO
parcheggio con sicurity personalizzata
Immagine
da subito notiamo un sacco di gente 150000 azz…
Immagine
il tiket si sono alzati pure qui 75 euro settore Punto G
Immagine
Immagine
della serie io cero ultimo tasello del Tour baltic
Immagine
Immagine
E’ sempre un emozione vedere in live le gare MotoGP a Brno bella pista un sacco di italiani ma tutti per il mitico Vale ! certo domenica Lorenzo non ha sbagliato nulla ed è stato il più veloce . Certo se ci fossero stati più sorpassi e un po’ di bagarre con Vale vincitore non oso pensare con tutto quel pubblico in giallo ……
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
in serata a Znojmo incontriamo il gruppo dei bassanesi loro proseguivano per la Polonia a Cracovia .

Lunedì 17 agosto
E’ il mio compleanno il regalo me lo sono fatto ovvero il tour dichiaro gara bagnata il cielo è plumbeo le nubi cariche e da vero biker lo festeggio in strada rientrando . Faremo autostrada visto le previsioni facciamo la vignetta 5 euro e verso le 13 circa esco dal autostrada per fare benzina e pranzare una zuppen calda e snizerl
A Tarvisio uno si ferma l’altro va giù per la normale io proseguo autostrada fino a Udine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.