Kutna ora Kopfing

0 Comments

Kutna Hora – kopfing



President Honda crosstourer
Pompir Honda crosstourer
Harley 57 BMW GS
Celtico Aprilia caponord
Immagine


Ore 6.30 ritrovati a Terenzano con noi ci accompagnerà fino a Znojmo il Gede poi lui prosegue per casa a Brno . Tempo sembra bello a Gemona si accoda Ezio nik harley 57 . Ultimo a formare il gruppo è il Pompir ci aspetta a Tarvisio per colazione gentilmente offerta da passera solitaria. Ora siamo tutti andiamo su fino a Vienna in autostrada che devo dire ogni volta che la faccio trovo sempre lavori in corso è un po’ come la nostra Salerno Reggio Calabria . Verso le 10 una merendina a darci un po’ tono. Al primo rifornimento capiamo da subito le crosstourer saranno le più assetate specie la mia avendo la mano pesante non riesco a modulare la velocità hhahahah A Vienna mi accorgo che il navigatore mi dice di girare lo faremo io e Gede ma siamo in un punto dove non possiamo fermarciper aspettare i ritardatari …. li ci perdiamo non mi resta che spedire un sms dicendo ci vediamo a Znojmo . Devo averlo impostato male mi fa fare il centro di Vienna azzz ….. e poi tutte strade campagnole belle comunque fino a Znojmo. Qui ci beviamo un drink e quattro fette di pizza al volo . Li ci saluta il Gede mentre noi proseguiamo per Kutan Hora la strada comincia a tingersi di giallo le strade ondulate e questi quadrati più o meno grandi di colza in fiore al verde o marrone della aratura rende la strada godibile da percorrere nel frattempo abbiamo fatto 750 km sono le 18 .Troviamo subito l’hotel Opta buona accoglienza le camere sono grandi con due bagni e un paio di letti il tutto su due piani ottimo direi! Doccia un buona birra e si va a cena vicino c’è giusto un bel locale tipico dove faremo le cene .La prima sera ci spariamo antipasto, una zuppen e un mega filettone ottimo ovviamente siamo a piedi dunque concediamo il bis di birra. La sera non c’è un granché di movimento.

VENERDI
Colazione un po’ scarsa, partiamo prima a 2 km c’è a Sedlec un santuario pieno di ossa una peste fece morire 300000 sepolti li poi nel scavare per costruire edifici nei pressi del santuario vennero alla luce le ossa che un monaco le radunò a piramide poi alcuni ne fecero i lampadari e varie decorazioni diciamo un po’ macabra la visione. Poi ci dirigiamo per visita castello cesky sternberk che dista 40 km per delle belle stradine sempre variopinte arrivati foto di rito con il telo gatti neri. Pareggiamo le moto e saliamo a piedi al castello lo visiteremo e non avendo la guida in Italiano ci danno un foglio dove ci sono le spiegazioni delle varie sale che andremo a visitare. Nel frattempo sono le 12 e il meteo tiene sappiamo che nel pomeriggio pioverà. Rientriamo ma stavolta ci fermiamo per foto su un bel campo giallo meritevole di qualche chilc. Nella periferia di kutna Hora ci fermiamo a pranzo una snizerl con patate una birra e caffè 5 euro . Mettiamo giù le moto e andiamo a visitare la cattedrale di Kutna hora che è del Unesco insieme a quella di Sedlec. Appena usciamo un bel temporale il tempo di andare in un locale e passare un oretta intanto che si sfoghi poi andremo in hotel per doccia e mezz’oretta di relax. Per cena avremmo uno spadone ben farcito di varie carni e stinco ci faremo pure la palacinka. Direi vistole previsioni prima di partire siamo stati fortunati e quello che c’era da vistare che avevo previsto è stato fatto.

SABATO
Ha piovuto tutta la notte colazione paghiamo e si parte non piove ma è parecchio nuvoloso. Ci accorgiamo subito che la temperatura è scesa notevolmente mi segna 7 gradi azz… non è che si dice quel caldino primaverile….alla prima sosta ritocchiamo il vestiario metendo su tutto quello di pesante che avevamo. Intanto viaggiamo tra i 4 e i 6 gradi un vero peccato anche perché abbiamo fatto delle strade che con il bel tempo sarebbero state una vera goduria. Ma non si può avere tutto…..sono le 13 fame e freddo ci fermiamo in una locanda entriamo tremanti e infreddoliti già fuori vengono giù quattro fiocchi di neve. Ci riscaldiamo con una zuppen e snizzerl ripartiamo verso kopfing ma la temperatura non sale arrivati cerchiamo una locazione per dormire già in sacco a pelo la vedo dura visto la temperatura. Ma combiniamo subito due belle stanze a fianco di una stalla in una azienda agricola . Andiamo a cena da chi ci aveva procurato le stanze aveva una gastaus tanto per cambiare un teglia grande di patate e snizerl . Poi andiamo al raduno che lo fanno dentro una grande fienile è in tono minore perchè uno dei organizzatori pochi mesi fa un brutto male lo ha colpito…. Ci sono parecchi friulani della bassa dai Uam , quelli di Castions , e Gruppo X
la serata procede splendidamente …..
Domenica
Partiamo un po’ tardi causa per recuperare un po di sonno . Splende il sole e le temperature sono buone facciamo colazione salutiamo e partiamo fino a riprendere l’autostrada prima dei Tauri ci dividiamo io e il Pompir faremo i due passi mentre il celtico ed Ezio faranno la galleria. Strada bella solo in cima 2 gradi ma una bellezza farli !

Ottimo tour intenso come sempre peccato quest’ anno il meteo ha fatto le bizze


Ore 6.30 si parte non prima dei soliti miei riti scaramantici spero sempre che non mi veda nessuno altrimenti mi danno del matto
Immagine
giornata si presenta bene e sono stra felice
Immagine
questo è Orso Gede che ci accompagnerà fino a Znojmo
Immagine
qui siamo dopo Vienna per le famose stradine
Immagine
il colore di questo tour è il giallo
Immagine
Immagine
la publicità ti prende subito la voglia di andare a vedere che fanno di buono
Immagine
qui siamo nella taverna tipica
Immagine
la foto non è chiara ma si capisce
Immagine
Immagine
stinco
Immagine
e il dolcetto
Immagine
al mattino una camminata per la città a fare un paio di foto
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
L’Hotel dove si alloggiava
Immagine
si va al santuario a Sedlec
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
tutto decorato con le ossa umane azzz….
Immagine
il pompir
Immagine
il lampadario se notate bene le spine dorsali sono le catene che lo tengono su
Immagine
Immagine

Immagine
Basta ossa andiamo verso il castello
Immagine
non solo giallo ma anche verde
Immagine
Immagine
Il castello una fortezza Gotica che dominava la vallata boschiva della Sazava ed era il feudo della famiglia Stermberk
Immagine
Immagine
qui ci ricorda un amico bikers che non è potuto venire il Civuite
Immagine
panorama dal castello
Immagine
Immagine
che abbia portato la pizza anche qui
Immagine
Immagine
Immagine
ci hanno preparato il pranzo ?
Immagine
Immagine
Garmin dell’ epoca
Immagine
stanza dei cornuti
Immagine
questo è l’esterno del castello
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
troppo giallo meglio metta un po’ di verde
Immagine
Immagine
siamo a Kutna Hora e andiamo nella Cattedrale
Immagine
Immagine
non vi sembra che sto santo ci faccia il dito …
Immagine
Immagine
Pompir e il celtico
Immagine
Immagine
lasciamo Kutna hora per andare a Kopfing
Immagine
qui il freddo si sentiva bene
Immagine
Immagine
in quel fienile dietro il camion bianco si tiene il raduno, alcuni sono in tenda ma non ho l’età e il fisico per farlo ..hahhahaha
Immagine
qui per ringraziare il personaggio della gastaus che ci ha combinato da dormire ceniamo da lui ottima scelta
Immagine
alcune premiazioni e il Uam ha voluto omaggiare con un ingrandimento e firma dei amici
Immagine
Immagine
sento puzza di gomma non sarà mica il civuite
Immagine
ecco dove si era a dormire sul terrazzo un bel panorama
Immagine

Ripartiamo verso casa
Immagine
splende il sole
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
i tauri ci aspettano
Immagine
ora dimenticati i colori della cekia passiamo al bianco
Immagine
Immagine
si intravede anche qualche sciatore
Immagine
Immagine
ci fermiamo per din din
Immagine
Immagine
Immagine

Immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.