Parenzo -Orsera-Pola-Premanture- Trieste Buttrio in E-Bike

0 Comments

Premessa: cicloturista per caso con E-bike . Un tour con un mix di bici ma soprattutto turistico ho fatto percorsi che solo con la bici o a piedi puoi fare e già questo è un bel motivo per farlo ed essere esclusivo. .

Chilometri totali percorsi 451 con E-bike Bianchi T.Tronik. Costi ormai la Croazia è cara per mangiare costa se sbagli ti arriva la salassata. vVi per bellezza mare e costa. Moneta kuna occhio nel cambio “ti fregano sempre qualcosa ” non è economica. I menù sono i soliti ma tra pizza e calamari sono riuscito a contenere un po’ mentre gli appartamenti li trovi ancora a prezzi buoni.

Come da prassi i tour me li preparo prima anche con le prenotazioni booking e studiando percorsi da fare https://www.gattineri.org/2022/08/04/istria-fino-a-pola/ Lo fatto in solitaria già ancora pochi estimatori 😀 di E-bike goderecci . Ma il tempo passa meglio partire che stazionare . Preparato tutto si parte !

Qui tutte le foto https://photos.google.com/share/AF1QipN6duLhfVbxLRMYGTNkbMvWBkvcI8MxfHYfiUML4O5iW9l6dzmSP1iHoYnPOqzKLw?key=VGVCZE9nbWtoc2NpUlVhQ2Y4bENMUFZtWWxsYVl3

qui video barca con Good morning Vietnam

Link video

Link video

Qui video drone

Link video

Sabato 3 settembre km 0 da Parenzo

qui il percorso fatto il primo giorno https://www.komoot.it/tour/913753587?ref=wtd

Sveglia presto il treno parte alle 7.04 da Udine fino Trieste la paura è sempre di dimenticare cose importanti ma per fortuna ho tutto o quasi . In treno scambio due chiacchiere con una coppia di Gorizia ciclisti pure loro da pochi anni ma con voglia di giraremi hanno dato pure delle belle dritte . Giusto il tempo di un caffè e prendo il Bus gratuito che mi porterà a Parenzo servizio gratuito unico problema devo mollare le due maniglie sul manubrio che escono dalla sagoma . Mi metto dietro schiaccio un pisolino nel proseguo mangio i due toast portati via così mi avvantaggio. Arriviamo alle 11.30 rimonto le maniglie alte e parto per la pineta fino Orsera . Anzi arrivo a koversada faccio il naturalista green un bel bagno così non devo asciugare il costume . Poi giretto aperitivo e prendo appartamentino doccia e si va a cena stesso proprietario del appartamento . Capesante e tagliata si tonno tutto ottimo unico pasto del tour qualità e prezzo ottimo . Come primo giorno non male …

Pineta di Parenzo direzione Orsera

entriamo nel paesino

testimonianza che c’ero

DOMENICA 4 SETTEMBRE ORSERA -POLA

Percorso visibile qui https://www.komoot.it/tour/915521761?ref=wtd

Al mattino per colazione mi ero portato via delle bustine cappuccino e biscotti . Invece sono diventati sparagnini dappertutto non avevano le bustine per fare doccia io porto via sempre un flacone stavolta non lo portato ecco unica dimenticanza un po voluta pensando che fossero forniti . No problem con il sapone liquido che cera per lavare i piatti 😀 fatto 83 chilometri praticamente tutti di sterrato e sentieri partito a buonora nel fresco erano le 7.30 costeggiando tutto il Canale di lem sin dal suo sbocco fino al mare . Sterrato fino dove finisce il canale e mi immetto nella statale li un pezzo di asfalto in salita. Primo imprevisto un elastico partito fatto su nella ruota e rotto pezzo finale parafango post. Per fortuna nulla di grave sistemo e riparto per una stradina ma poi tutto gravel fino a Fasana ma con sosta colazione a Rovigno . A Fasana chiedo per visita isola Brioni ufficio informazioni sembrava dessi fastidio in trenino al interno isola non c’è dunque dico tra me e me faccio giro barca da Pola. Detto fatto appena arrivato al porto di Pola chiedo e mi da info per giro e dove andare a mangiare . Prima si mangia da jpitter li visto che ero arrivato una birra bella fresca a canna poi ottima pizza , prendo pure la palacinka ! errore mi ha distrutto più che la pedalata . Per digerire giro Pola arena e i suoi viottoli in serata prendo possesso appartamento vado a fare spesa visto che devo fare tre giorni la sera non ceno cotto e la palacinka dura da digerire ..

salutiamo Orsera

dove inizia il canale di lem

nel dubbio ho la sciato un segno sul cartello

siamo ora a Rovigno è domenica mattina stradine vuote sono ancora a nanna

stessa foto ma con sfumature cromatiche diverse

mercato

By By Rovigno

come detto tutto costeggiando

Son passato per di qua molti gatti neri si ricorderanno delle belle mangiate della Peka con polipo …

Salite sulla fortezza Forno e osservate Rovigno e Pola

La Fortezza Forno è una fortezza costiera situata a Barbariga e costruita dalla marina militare austriaca nel 1904 per proteggere il suo porto principale. È classificata come fortezza costiera blindata.

Fu costruita in cemento a forma di anello. Nel tempo, la fortezza crollò, ma è ancora evidente che era circondata da alte mura in pietra e feritoie. Oltre agli appassionati di storia, non resteranno delusi neanche gli amanti del paesaggio, perché dalla collina su cui si trova la fortezza si estende una vista mozzafiato su Rovigno, Barbariga, Fasana e Pola.

qui invece prima o poi ci andrò nema stressa Mofardin

Fasana

per arrivare a Pola ho costeggiato tutta la zona portuale in disuso

L’arena di Pola, chiamato anche anfiteatro di Pola, è per grandezza il sesto nel suo genere. Il suo nome deriva dal latino ărēna, che indica la sabbia che ricopriva le platee degli anfiteatri romani.

L’anfiteatro venne costruito tra il 2 a.C. ed il 14 d.C. sotto l’imperatore Augusto, prelevando il materiale dalle note cave di pietra situate alla periferia della città ed ancora oggi esistenti. In seguito, l’imperatore Vespasiano, che aveva commissionato il Colosseo a Roma, lo fece ampliare (secondo la leggenda, egli voleva rendere omaggio a Cenis, liberta di origine istriana nativa di Pola, già segretaria di Antonia – figlia minore di Marco Antonio triumviro – e sua amante, che l’imperatore tenne in conto di moglie per un trentennio, prima e dopo la morte della moglie).

giro città…

LUNEDì 5 SETTEMBRE tour PREMANTURE

Qui il percorso circa 50 Km https://www.komoot.it/tour/916653331?ref=wtd

Parto solito cappuccino fai date e parto faccio un po’ di difficoltà nel trovare la strada ma poi finalmente la imbocco andando un po’ anche a naso ai lati . Arrivo al paesino di Premanture che nonostante sia presto c’è gente imbocco l’entrata e poi per i sentieri costeggio il promontorio arrivo quasi fino in fondo al famoso bar Safari, fermandomi ogni tanto a fare foto . Dunque tra e acque smeraldine si fa un bel bagno .Nel rientro lo sterrato principale mi sono imbiancato polvere bianca di marmo che con il sudore si attaccava . Scendendo percorro un ciclabile sul mare per andare dal altra parte a Medulin ma fa caldo son stanco mi posiziono panino birra pisolone …. con calma rientro doccia e cena vicino appartamento . Info park https://www.croaziainfo.it/kamenjak.html

lungo il percorso le stazioni via crucis

Premanture centro

uno dei sentieri facili da fare

arrivato…

che dire che meraviglia

poi si era afflato

se notate strada di polvere bianca tanto che al rientro trovato uno con pompa lavata la bici io invece lavato in mare

ecco la ciclabile che collega Premanture a Medulin

poi relax e finito quello ancora relax

rientrato per le ex cave di marmo usate anche per la costruzione del arena le usano anche come palestra roccia

MARTEDÌ 6 SETTEMBRE

Qui non ho registrato il percorso con kommot per un errore ma circa 25 km ho costeggiato fino in punta Verudela poi c’è altro promontorio ma è militare son ritornato a Pola per sapere orari gita barca mi fa se vuoi una parte subito detto fatto . Mi son posizionato davanti poi arriva un gruppo misto di vietnamiti simpatici subito amicizia con il mio Friulese foto e video un bel giro compreso pranzo niente di che ma nel complesso ottimo! I vietnamiti hanno mangiato lo sgombro intero non è rimasto nulla anche le spine ….. una volta fatto giro di Brioni e isole ci hanno lasciato tre ore per fare bagno qui Saint Jerolim beach li invece conosciuto coppia toscana che sono di vicino Cecina aveva un drone da subito spontaneamente gli ho detto fai una videata fatta e spedita bello ! li ringrazio che tra latro erano in barca con me . Rientrato in terra ferma pizza da Jupitter ottima poi casa preparato bagagli

Si parte la mattina presto direzione verudela

da verudela si va verso Pola e ci si imbarca

Si comincia a navigare

non pensate male stava facendo una foto alle amiche e io a lei

is very goog is very magic

ecco gli amici di Cecina grazie per il video

il capitano

finale sera pizzata !

MERCOLEDì 7 SETTEMBRE POLA PARENZO

ecco il percorso fatto circa 63 km https://www.komoot.it/tour/918867237?ref=wtd

Il problema da ora in avanti era il meteo 😱 infatti sono partito presto aveva appena scaricato il temporale per fortuna smesso ma strade bagnate . Preso uno sterrato che costeggiava autostrada ma in alcuni tratti fangoso sentivo la schiena bagnata causa parafango post rotto . Poi mi son fermato e fatto modifica. Per fortuna non ho preso pioggia se non due gocce anzi arrivato a Parenzo cera sole ! Arrivo alle 11 vado al solito posto in pineta che conosco, li faccio bagno scambio quattro chiacchiere con uno di udine e pranzo . Nel pomeriggio è già libero appartamento così lavo la maglietta impantanata e bagnata dalla acqua pozzanghere mi sistemo e scendo di nuovo in spiaggia ma siamo verso Spadici a tre km da Parenzo però qui non bello per fare bagno mi prendo un po’ di sole e relax fino sera poi cena in riva al mare e rientro domani sono in ansia per il meteo dicono temporali minacciosi….. “sperin “ben

qui il percorso circa 63 https://www.komoot.it/tour/918867237?ref=wtd

paesino di Vodnjan

ecco la modifica con una bottiglia di plastica arte del arrangiarsi

Bale

qui sono nel solito posto nella pinata di Rovigno

qui invece dal altra parte

qui avevo finito la birra e cominciava ansia da prestazione con meteo avverso ma fino adesso come mosè dove passo ha appena piovuto 😀 lo schivata per adesso

Giovedi’ 8 settembre Parenzo Umago

qui percorso fatto circa 35 km https://www.komoot.it/tour/919234232?ref=wtd

Poca strada ma da previsioni dovrebbe essere il giorno peggiore danno forti temporali. Sveglia presto solito cappuccino apro la persiana nuvoloso ma al momento non piove . Parto di buonora e farò tutto Tirato fino Umago non ci sono tanti chilometri . Lo Faccio senza soste per terra bagnato qualche goccia ma arrivo a Umago . Do uno sguardo alle previsioni danno i temporali per ora di pranzo . Vado subito a vedere dove si trova Hotel poi giretto per Umago colazione lunga anzi di più…. Rientro in zona Hotel e con un aperitivo ammiro il vento di scirocco che comincia a soffiare minaccioso con il mare agitato e turisti “cruki” fanno il bagno lo stesso … nonostante la situazione mi viene in mente la canzone della Bertè il mare d’inverno . Nel hotel sembra casa serena tedesca tutti anziani e dico almeno se la godono bravi . Vado vicino al Hotel per pranzo poi rientro il cielo si fa cupo tuoni e lampi tutto il pomeriggio . In serata cena Un hotel 2 stelle bandite le 5 hahhahaha 😂 più che altro il letto: dire morbido è poco mi son seduto si è piegato in due , disteso era come un amaca 🤣 mentre colazione pranzo accettabili la posizione fronte mare ottima arredamento molto datato … ex jugo mancavano solo le cameriere del epoca con gambe pelose e zeppe banche hai piedi.

Tar

la laguna prima di Novigrad

UMAGO

il palazzone di fronte era Hotel dove alloggerò

Mare, mare
Qui non viene mai nessuno a trascinarmi via
Mare, mare
Qui non viene mai nessuno a farci compagnia
Mare, mare
Non ti posso guardare così perché
Questo vento agita anche me
Questo vento agita anche me

sono arrivati i temporali ma sono in camera ora può diluviare 😀

anche qui a livello cromatico mette in evidenza questo scontro di perturbazioni

VENERDÌ 9 SETTEMBRE ultimo giorno mattino Umago Trieste pomeriggio fino a Buttrio

Qui percorso Umago Trieste 68 km circa https://www.komoot.it/tour/920275510?ref=wtd

Ma anche nel pomeriggio 57 km circa https://www.komoot.it/tour/920465284?ref=wtd

Doveva essere rientro fino a Trieste anche oggi prevedono misto variabile pioggia colazione da muratore pago parto . Pedalerò senza soste per paura che ritorni a fare brutto e devo dire indovinata. da Dragonia prendo la ciclabile Parenzana così mi sento più sicuro arrivato a Trieste. In un svincolo con lavori in corso da fermo sbilanciato non ho tempo di mettere giù carrello di stazionamento patapunf niente di grave … tutto per la premura il cielo si stava annuvolando minaccioso. Arrivato in stazione tempo di fare il biglietto venuto giù il diluvio universale . Già con pensiero mi assaporavo la pasta appena arrivato ..ma…ma sorpresa vedo che cancellano le partenze da tabellone luminoso vado alle info sciopero fino alle 17.30 😱 sconsolato niente pasta mi prendo un trancio di pizza e una coca . nel frattempo via facebook mi stuzzicano di farla fuori per fuori 😇 vedo meteo fvg e da informazioni locali sembra passato decido vado!!!! Esco dalla stazione le strade sono piscine la paura che il solito buontempone mi faccia un idromassaggio … ma per fortuna evito altro problema poca batteria dunque devo pedalare al minimo di enel fino a Sistiana c’è salitina. Si prosegue pianura finiti i sali scendi ci do dentro solo soste mini per bere e riattivare circolazione lato B . Arriverò fino a Buttrio li cera una Bomba d’acqua che mi aspettava ma alt! al momento giusto in tempo un tramezzino e un merlot in attesa che venga a prendermi mio fratello. Caffè e rientro a casa non ho preso pioggia ma ci sono arrivato molto vicino un po’ di esperienza c’è .

le saline di Sicciole

Portorose

Trieste

Dopo mezzogiorno il nubifragio

dopo il temporale il sereno ma durato non abbastanza

Fine tour

Conclusioni che dire sei giorni intensi pedalato, goduto dei bei posti istriani un esperienza nuova anche se la sera qualche attacco di crampi c’è stato, già sono un ciclista per caso godereccio ….. come sempre la scrittura non è delle migliori ma non posso essere bravo in tutto 😀😀

Mandi https://www.facebook.com/groups/273896467940327

One Reply to “Parenzo -Orsera-Pola-Premanture- Trieste Buttrio in E-Bike”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.