Tour in croazia in giornata 2014

0 Comments

Il cimi propone questo tour https://www.google.it/maps/dir/San+Gior … !3e0?hl=it
Io dico si bisogna trovare lo spirito giusto e riprendere le belle abitudini della ricerca di nuovi itinerari, cosa difficile visto che abbiamo percorso tante strade ma un bel pezzo per noi sarà nuovo.
Prtecipanti
Cimi KTM Duke
President Crosstourer
Marchetto Crosstourer
Le protagoniste
Immagine

Percorsi 420km di cui circa 30 di sterrato . Temperature dai 11 ai 13 gradi

Mi ritrovo in pasticceria alle ore 8.15 colazione e ci riforniamo per il pranzo al sacco . Partiamo verso Gorizia unica strada fatta con qualche rettilineo. A Nuova Gorica ci aspetta Marchetto faremo il pieno e si parte verso Ajdussina. Da qui inizia il primo scollina-mento verso Col capisco da subito che non è giornata sbaglio entrate di curva non riesco a pennellare bene come un artista che fa i suoi quadri . Già non mi sento in forma e sono stanco Cimi lo capisce e mi supera dando il tempo lui. Ci fermiamo un attimo fa freddo 11gradi tempo nuvoloso metto i guanti invernali e interno Giubbino proseguiamo per Logatech, Vrhnika Passeremo per Bistra dove c’è un bel museo da vedere. Il Cimi sebbene senza navigatore si era preparato bene memorizzandosi i paesi e di tanto intanto dando uno sguardo alla cartina. Anche con il cielo nuvoloso i paesaggi qui son belli alterniamo le zone colpite dal gelicidio ovvero gli alberi letteralmente esplosi con il ghiaccio.
Ore 11 sosta merenda una paio di tranci di frittata e un paio di fettine di salame con uno spriz molto annacquato con gingerino . Ripartiamo caspita una strada bella larga pochi paesi traffico nullo Il Cimi parte io a ruota non ci siamo abbandono e mi metto in coda ma mi godo un po il paesaggio e faccio qualche foto . Mi supera marchetto che con i suoi trascorsi da pistaiolo a livello amatoriale spesso a Rieka e Adria lo vedo appiccicato al Cimi non gli molla un metro con una guida perfetta lineare per capirci alla Biagi . Il Cimi non riesce a staccarselo . ore 13 siamo a Kocevje cerchiamo un posticino e mangiamo i panzarotti ripieni due a testa . Durante il tragitto vediamo anche alcuni castelli e panorami tra verdi spiazzi a il tipico panorama carinziano con mukke a pascolo e non sulle strade hahaha . Ripartiamo entriamo per un pezzo in Croazia ma per un valico secondario fatichiamo un po’ per trovarlo ma poi da li altro passo con strada nuova e giù di di pennello. Rientriamo in Slovenia facciamo il rabbocco ovviamente le crosstourer sono le più assetate ….appena passato il confine a Babno Poje un caffè li riordiniamo le idee cambiando il programma . Tagliamo la strada per andare a Masum fino li tutto sterrato e po Ribnica e Divacia . Incominciamo lo sterrato azz è zona di gelicidio dunque peno di rami sul percorso e lo sterrato a tratti un po’ rovinato dal passaggio dei trattori. Anche li nonostante la mole apriamo il gas avvantaggiati dal elettronica antislittamento la spia spesso si accende la moto non si scompone al massimo scodinzola di felicità. Arriviamo a Masum altro caffè li mi riprendo finalmente e faccio strada io infatti gratto il cavalletto devo irrigidire il mono posteriore della moto ma siamo in corsa dunque proseguo così. A Divacja salutiamo marchetto e a Nuova Gorica il Cimi Una bella giornatona con nuove strade peccato non ero in gran forma . Ma ho tempo di rifarmi .



prima foto mi fermo appunto per indossare l’arnese che documenta i nostri tour la digitale
Immagine
non vi balla la vista :occhiorbite: è la strada fatta così
Immagine
come dicevo tempo nuvoloso e variabile ma per fortuna è rimasto tale senza piovere
Immagine
Immagine
sempre alberi distrutti sui lati siamo a Bistra
Immagine
Qui c’è anche un bel museo da vedere se riuscite ad avere un paio di ore
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
primo sterratino di 6 chilometri
Immagine
Immagine
le nostre amate :cuoricini:
Immagine
Immagine
Immagine
il verde che risplende
Immagine
concessionaria BMW è un po’ mossa ma ero in corsa
Immagine
si va a pranzo
Immagine
anche qui è mossa ma è per rendervi conto dal navigatore capite che non siamo in autostrada
Immagine
consulta il “pizzino” alla ricerca del confine
Immagine
da qui fino a Masum faremo lo sterrato
Immagine
Speriamo bene di non forare o che qualche ramo faccia danni
Immagine
Immagine
qui possiamo respirare ossigeno puro siamo in mezzo ad un parco
Immagine
ma sempre molto attenti a schivare i rami più grossi
Immagine
troviamo una specie di rifugio ma è chiuso
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Masum qui si mangia pure l’orso o l’orso mangia voi
Immagine
Immagine
Immagine
scultura dedicata ai giovani segaioli poi depongono l’arnese al chiodo
Immagine
Immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.