1°Novembre zona rossa Teràn

0 Comments

E’ stata dura convincere le lady ma poi ne sono rimaste contente . Anche oggi giornata d’autunno regalata e meglio approfittare tra un po’ saremo in pieno inverno !! Ore 9-30 ci troviamo alla Casa Rossa ex confine a Gorizia io la lady il Che e Daniela. Facciamo benzina e decidiamo ormai anche colazione in un paesino appena fuori Nuova Gorica . Li gli illustro l’itinerario che accetta. Partiamo in direzione di Miren e proseguendo per Komen . Qui inizia il Carso e la strada costeggia il confine Italo sloveno. Nei bordi della strada la vegetazione offre i colori dell’ autunno con ogni sfumatura in più strada ondulata e curvaiola che ti invoglia a correre ma preferiamo un andatura relax, traffico scarso quasi nullo.Dopo Komen procediamo verso Stanjel li una sosta .Premetto conosco già sti posti ma ogni volta che ci ritorno trovo sempre qualcosa di nuovo. Visitiamo Stanjel facendo una camminatina . Troviamo una degustazione di Terrano vino rosso locale tipo un refosco molto aspro. Al centro del paese troviamo alcuni che stanno pulendo il pozzo dell’ paese scambiamo quattro chiacchiere ci offrono un pezzo di strudel fatto in casa.Una delizia ! Approfitto dell’ amicizia fatta per chiedere dove andare a mangiare. Ci danno le istruzioni altra strada bella per Avber li c’è un agriturismo con panorama di nome Francinovi di Bruno Ukmar se volete ha anche camere . Li staremo male tutti per il semplice motivo ci siamo dimenticati della dieta!! Un mix di antipasti , un tris di primi, io di secondo coniglio patate al forno con contorno di funghi in padella e un crostino sopra delle zucchine . Si boccheggiava anche perchè il tutto era super abbondante !beviamo il caffè paghiamo 21€ a testa uauuu posto da segnalare nella mia guida delle frasche . Partiamo ben pieni e doloranti al pancino. Storje, Senozece,Kozina , praticamente la strada che va verso Koper fino al’ indicazione Socerb li giriamo fino al castello che purtroppo era chiuso ci vediamo il panorama del golfo di trieste un po’ di foschia . Scendiamo a Trieste in piazza Unità ci sono i giovani indignati. Quattro passi sul molo audace per vedere il sole a spegnersi e ci salutiamo per rientrare

Qui siamo a Miren nella salita dove sulla sx c’è un convento
Immagine
curve e terreno ondulato
Immagine
i vari colori
Immagine
anche le foglie delle viti sono variopinte
Immagine
Immagine
arriviamo a Stanjel
Immagine
qui basta aspettare chiedere e vi danno un teran doc
Immagine
questo è di cemento ma poi mangeremo quello vero
Immagine
detto fatto degustato
Immagine
notate il colore denso e violaceo
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
qui ho detto ma caspita che ci fa qui Renato dolcetto o scherzetto
Immagine
Caratteristica della zona le case vecchie hanno ancora i tetti di pietra
Immagine
in alcuni casi anche le grondaie
Immagine
ecco gli amici che vi dicevo il giovane che esce dal pozzo fase delicata
Immagine
Immagine
Bikers pure lui ha una VTR Honda
Immagine
un po’di foto qua e la
Immagine
Immagine
full immersion autunnale
Immagine
il gatto nero c’è e vigila su di noi
Immagine
Halloween
Immagine
Immagine
Ripartiamo verso avber
Immagine
vi faccio vedere solo lo stinco
Immagine
Immagine
speravamo la strada ci facesse digerire
Immagine
Immagine
Trieste
Immagine
Immagine
la tribù dei indignati
Immagine
che siano anche loro))
Immagine
Immagine
il dog era meno indignato
Immagine
il faro fa fuoco e fiamme
Immagine
Immagine
già anche oggi bella giornata
Immagine
Immagine
e per chiudere
Immagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.